Idee e Pratiche per una Vita Consapevole

home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
LE ARTI DEL BENESSERE
Medicine naturali del corpo, della mente e dell'anima
LE ARTI DEL BENESSERE
LO SPIRITUALE NELLA MEDICINA
<b>LO SPIRITUALE NELLA MEDICINA</b>


Negli ultimi decenni abbiamo assistito in Occidente a duna graduale involuzione della formazione del medico in contrasto con la grande evoluzione “scientifica” della medicina; essa è andata via via svuotandosi dei contenuti più ricchi e trascendenti, per dar posto invece esclusivamente ad insegnamenti scientifici di impostazione meccanicistica. E’ scomparsa così l’immagine dell’uomo nella sua interessa psichica e somatica, sostituita da quella di un omuncolo scomposto nelle sue singole parti fino ad arrivare all’infinitesimale. Ciò è da imputare indubbiamente al generale cambiamento della psiche dell’uomo occidentale che, nel divenire moderna, ha perduto la capacità di accettare i suoi aspetti arcaici come parte integrante del Sé.
Continua...
LA SALUTE OLISTICA
<b> LA SALUTE OLISTICA </b>







Teresa Chindamo

SANI NEL CORPO
Se proviamo a sfogliare le pagine di un giornale o a fermare per un attimo l'attenzione sui messaggi pubblicitari che ci vengono offerti dallo schermo televisivo o dai cartelloni affissi sui muri delle nostre città, possiamo notare l'accanimento con cui ci vengono proposti integratori alimentari, vitamine, oligoelementi, tutte apprezzabili conquiste della nostra epoca che suscitano il nostro entusiasmo e una nuova fiducia. Anche il meritato successo dei prodotti biologici e biodinamici, la ribellione che si diffonde sempre più tra i cittadini contro l'inquinamento di ogni genere che ci soffoca sono una prova evidente della nuova considerazione in cui teniamo la nostra salute.
Continua ...
CHE COS'E' LA TERAPIA OLISTICA
<b>CHE COS'E' LA TERAPIA OLISTICA </b> di Maggi Lidchi Grassi

Per avvicinarsi nel modo giusto alle terapie “olistiche” è importante sapere che il corpo ha in sé un meccanismo che lavora costantemente per mantenere la salute e che la malattia ne fa parte, è il messaggio per dirci che qualcosa dev’essere fatto.
La terapia è cattiva se riduce e sopprime, è olistica se si propone di aiutare l’individuo ad evolversi.
L’omeopatia, l’agopuntura e tutte le altre terapie alternative possono essere praticate in un modo meccanico e superficiale che le riduce al livello di una terapia qualunque, che si accontenta di sopprimere i sintomi. Vorrei citare qui un passaggio di Henry Miller che parla di una sua esperienza di guarigione “olistica” avvenuta ad Epidauro.
Continua...
MEDICINE CHE UCCIDONO
<b>MEDICINE CHE UCCIDONO </B> di Maurizio Blondet

I farmaci "di sostituzione ormonale" promettono alle donne di restare giovani, di ritardare la menopausa e di sconfiggere l'osteoporosi. Ora si scopre che due medicinali molto diffusi, il Premarin e il Prempro, provocano cancro, embolia polmonare, infarto e demenza.
In USA, almeno 14 milioni di donne si sono viste prescrivere le due medicine. Ma poiché esse sono in commercio da 40 anni, sono circa cento milioni (tre generazioni) le donne americane in pericolo. Lo ha stabilito uno studio di un ente indipendente, il Women's Health Initiative (WHI).
Il principio attivo dei due farmaci è estrogeno estratto dall'urina di vacche e cavalle, che contiene tre tipi di estrogeni, di cui due non naturali per la donna. Inoltre il Premarin contiene progesterone sintetico, anch'esso non identico all'ormone umano. Il dosaggio aumenta la pericolosità.
Continua...
PSICODINAMICA
<b>PSICODINAMICA </b> di Marco Ambrosio

Conosciuta anche come Dinamica Mentale, è quanto di più efficace si possa attualmente utilizzare per sviluppare e ottimizzare le proprie risorse mentali, in quanto sintetizza il meglio tra tutte le possibilità offerte da Training Autogeno, Sofrologia, rilassamento psicofisico, meditazione creativa.
La condizione di partenza è uno stato di profondo rilassamento autoindotto tramite semplicissime tecniche di immaginazione creativa e respirazione, allo scopo di rallentare la frequenza delle onde cerebrali dallo stato beta allo stato alpha. Lo stato beta è la condizione che normalmente ci permette di interagire razionalmente con la realtà contingente e indica che le onde cerebrali (misurabili con l'elettroencefalografo) oscillano con una frequenza di circa 14 Hz (cicli al secondo). Le onde alpha hanno una frequenza di circa 8-13 Hz e caratterizzano lo stato di coscienza (o supercoscienza) che principalmente interessano la Psicodinamica.
Continua...
Versione Stampabile << torna indietro

PSICOTERAPIA TRANSPERSONALE


di Mario Betti

Tanti psicotici non riescono a realizzare un modo di essere nuovo perché gli viene inibito non solo dai farmaci ma da tutto il contesto sociale e culturale che li circonda.

Ho deciso di entrare in sintonia con i loro sintomi, invece di inibirli, aiutandoli a diventare consapevoli del loro stato, e proseguire nel loro cammino. Non è facile, perché occorre comunicare con un linguaggio non verbale; occorrono tecniche diverse come la musica, la bioenergetica, la meditazione, usate in modo adeguato. Ad esempio, se un paziente tende a vivere in uno stato depressivo, si cerca di capire quali sono i parametri che corrispondono allo stato depressivo.

Partiamo da noi stessi: per cambiare il nostro stato mentale con la meditazione dobbiamo capire come siamo presenti nel mondo, nel nostro ordinario stato di coscienza. Siamo presenti essenzialmente attraverso due parametri: lo spazio e il tempo. Se li modifichiamo produciamo un cambiamento, e ciò avviene nella meditazione, con la musica, e anche nelle forme di psicosi. Immaginate il tempo che ognuno di noi vive, che può essere accelerato o rallentato a seconda degli stati d'animo. Immaginate una croce in cui l'asse verticale è il tempo, in alto quello accelerato, in basso quello rallentato.

L'accelerazione del tempo interiore è un sintomo tipico dell'eccitamento maniacale ma è anche una forma di meditazione dinamica: pensate alle fasi delle meditazioni di Osho, o alle danze dionisiache, o alle musiche dei Dervisci che accelerano il ritmo interiore del tempo... negli stati maniacali questo avviene spontaneamente. Utilizzando una sorta di psicoomeopatia, facciamo eccitare pazienti già eccitati e li rendiamo consapevoli del loro stato; il sintomo non è più un sintomo ma un ampliamento di coscienza, del proprio stato esperienziale. Lo stesso si può fare col rallentamento tipico della depressione: pensate alle tecniche del Qi Gong, alla Nadabrahma, alla Vipassana.

Lo spazio è l'altro parametro con cui ci rapportiamo. Possiamo avere due modi per cambiarlo: o fissarci in un punto, su un mandala, concentrandoci, come quando si fa ipnosi, e questo ci richiama le ossessioni, la paranoia.Oppure al contrario dissociarci dallo spazio come avviene nella schizofrenia.

Ascoltiamo alcune musiche. Pensiamo all'asse dello spazio, immaginiamo al di là l'entrata in un mondo diverso, come quando in certe meditazioni ci si stacca dal corpo e ci si lascia fluttuare, proviamo ad entrare in questa sensazione.

Quest'altra musica tibetana ha in sé l'inquietudine del vissuto schizofrenico, le paure che non si possono eliminare. Attraverso la musica della prima fase della meditazione Nadabrahma, che produce un distacco dallo spazio, si sono ottenuti degli sblocchi di schizofrenie catatoniche, di pazienti già destinati all'elettrochoc. La fase successiva invece produce un rallentamento motorio, e quindi temporale, la parte bassa dell'asse della croce. Mentre la prima ci portava nell'aria, questa ci porta in acqua, è come se gli elementi fossero riscoperti attraverso gli stati psichici. Questo ci ricollega alle medicine tradizionali che usano erbe, profumi.

E' interessante vedere che diverse musiche o meditazioni creano stati diversi in noi, portandoci a contatto con stati depressivi o maniacali. Ad esempio, una persona depressa viene aiutata a entrare in sintonia con il suo stato, attraverso una musica che rallenta il tempo e apre il cuore e le emozioni. Con questa musica aborigena si sente la connessione con le forze della terra; è ossessiva ed ha avuto effetti su pazienti paranoici. Pensate a cosa prova un paziente che sente una musica in sintonia col suo stato d'animo, e altre persone che meditano con lui in modo analogico. Adesso sentiamo una musica che riproduce la musica greca antica, inizia ossessiva ma poi, come in un vortice che sale, il tempo si accelera e dalla terra si risveglia il fuoco; la seconda fase della meditazione dinamica è invece un esempio di ritmo maniacale. Vorrei unire la mia ricerca a quella di Nirodh Fortini.

Le musiche delle meditazioni di Osho sono state prodotte apposta per creare determinati stati d'animo; per usarle con pazienti di un certo tipo serve una cornice di contenimento, ma poi la persona diventa consapevole del suo stato e degli altri attorno a sé. Il miglioramento è stato attestato anche da colleghi che hanno fatto test di valutazione per vedere come si evolvono i casi. Si potrebbe introdurre anche una diagnosi attraverso l'Olotester, e una cura con la musicoterapia.

Ho provato proprio a far meditare alcuni pazienti, accordandomi con gli infermieri; ho ricevuto molte critiche dai colleghi, ma l'esperimento ha avuto risultati positivi.

Un ragazzo con un arresto catatonico destinato all'elettrochoc ha provato a fare la Nadabrahma; non riusciva nemmeno a stare seduto, allora l'abbiamo messo sdraiato, ed emettendo la vibrazione è riuscito a sbloccarsi. Ha attraversato poi varie fasi in cui abbiamo rielaborato nuovi tipi di intervento per contattarlo. Dopo questo episodio anche i colleghi hanno fatto meno ostruzionismo.

Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




Redazione
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Medicine naturali
Tecniche per il corpo
Oltre il corpo
Terapie olistiche
Libri Consigliati
Chi è Chi
Psicologia Umanistica
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
22 - 25 APRILE 2019 ALTA VALLE DI SUSA - OULX (TO) - TRA YOGA E NATURA UN MOMENTO PER TE
11 - 12 MAGGIO 2019 CURNO (BG) - SEMINARIO DI PRIMO LIVELLO REIKI - METODO USUI
13 - 14 APRILE 2019 DALMINE (BG) - CORSO DI FENG SHUI
13 - 14 APRILE 2019 SAN PIETRO IN CERRO (PC) CORSO DI MASSAGGIO SCIAMANICO
17 APRILE 2019 SAN PIETRO IN CERRO (PC) - SCAMBIO MASSAGGIO
04 APRILE 2019 FIRENZE - REIKI INCONTRO ESPERIENZIALE CON TAMBURO ARMONICO
06 - 07 APRILE 2019 BORZONASCA (GE) - LO YOGA ENTRA IN CLASSE
25 APRILE - 01 MAGGIO 2019 PONSACCO (PI) - SOGGIORNO AYURVEDICO
06 E 13 APRILE 2019 BATTAGLIA TERME (PD) - CORSO DI GEMMOTERAPIA
20 - 24 APRILE 2019 MONTPELLIER (FRANCIA) - VII CONVEGNO EUROPEO INTEGRAL YOGA
IN ARGENTINA VACCINAZIONI OBBLIGATORIE PER TUTTA LA POPOLAZIONE
 Link
Naturalmente - La Spezia
Enciclopedia Olistica
Villaggio Globale
Medicine Naturali
Associazione Italiana Reiki
Psicologia Spirituale
La Terza Onda
Floriteria -Fiori di Bach
Buena Vista-Metodo Bates
Centro Anti Vampiri
Centro Natura Bologna
Scuola Olistica
Enrico Cheli
AAM Terra Nuova
The Living Spirits
La Tartaruga
Le mani in mano (Shiatsu, Tuina ecc.)
Associazione Culturale Amici del Tai ji
Scuola Taoista
C.Y Surya - scuola di Ayurveda
I colori dell'Energia
Salute e Benessere
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo


 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it