Là dove é il tuo amore, un giorno sarai anche tu
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
LE ARTI DEL BENESSERE
Medicine naturali del corpo, della mente e dell'anima
LE ARTI DEL BENESSERE
LO SPIRITUALE NELLA MEDICINA
<b>LO SPIRITUALE NELLA MEDICINA</b>


Negli ultimi decenni abbiamo assistito in Occidente a duna graduale involuzione della formazione del medico in contrasto con la grande evoluzione “scientifica” della medicina; essa è andata via via svuotandosi dei contenuti più ricchi e trascendenti, per dar posto invece esclusivamente ad insegnamenti scientifici di impostazione meccanicistica. E’ scomparsa così l’immagine dell’uomo nella sua interessa psichica e somatica, sostituita da quella di un omuncolo scomposto nelle sue singole parti fino ad arrivare all’infinitesimale. Ciò è da imputare indubbiamente al generale cambiamento della psiche dell’uomo occidentale che, nel divenire moderna, ha perduto la capacità di accettare i suoi aspetti arcaici come parte integrante del Sé.
Continua...
LA SALUTE OLISTICA
<b> LA SALUTE OLISTICA </b>







Teresa Chindamo

SANI NEL CORPO
Se proviamo a sfogliare le pagine di un giornale o a fermare per un attimo l'attenzione sui messaggi pubblicitari che ci vengono offerti dallo schermo televisivo o dai cartelloni affissi sui muri delle nostre città, possiamo notare l'accanimento con cui ci vengono proposti integratori alimentari, vitamine, oligoelementi, tutte apprezzabili conquiste della nostra epoca che suscitano il nostro entusiasmo e una nuova fiducia. Anche il meritato successo dei prodotti biologici e biodinamici, la ribellione che si diffonde sempre più tra i cittadini contro l'inquinamento di ogni genere che ci soffoca sono una prova evidente della nuova considerazione in cui teniamo la nostra salute.
Continua ...
CHE COS'E' LA TERAPIA OLISTICA
<b>CHE COS'E' LA TERAPIA OLISTICA </b> di Maggi Lidchi Grassi

Per avvicinarsi nel modo giusto alle terapie “olistiche” è importante sapere che il corpo ha in sé un meccanismo che lavora costantemente per mantenere la salute e che la malattia ne fa parte, è il messaggio per dirci che qualcosa dev’essere fatto.
La terapia è cattiva se riduce e sopprime, è olistica se si propone di aiutare l’individuo ad evolversi.
L’omeopatia, l’agopuntura e tutte le altre terapie alternative possono essere praticate in un modo meccanico e superficiale che le riduce al livello di una terapia qualunque, che si accontenta di sopprimere i sintomi. Vorrei citare qui un passaggio di Henry Miller che parla di una sua esperienza di guarigione “olistica” avvenuta ad Epidauro.
Continua...
MEDICINE CHE UCCIDONO
<b>MEDICINE CHE UCCIDONO </B> di Maurizio Blondet

I farmaci "di sostituzione ormonale" promettono alle donne di restare giovani, di ritardare la menopausa e di sconfiggere l'osteoporosi. Ora si scopre che due medicinali molto diffusi, il Premarin e il Prempro, provocano cancro, embolia polmonare, infarto e demenza.
In USA, almeno 14 milioni di donne si sono viste prescrivere le due medicine. Ma poiché esse sono in commercio da 40 anni, sono circa cento milioni (tre generazioni) le donne americane in pericolo. Lo ha stabilito uno studio di un ente indipendente, il Women's Health Initiative (WHI).
Il principio attivo dei due farmaci è estrogeno estratto dall'urina di vacche e cavalle, che contiene tre tipi di estrogeni, di cui due non naturali per la donna. Inoltre il Premarin contiene progesterone sintetico, anch'esso non identico all'ormone umano. Il dosaggio aumenta la pericolosità.
Continua...
PSICODINAMICA
<b>PSICODINAMICA </b> di Marco Ambrosio

Conosciuta anche come Dinamica Mentale, è quanto di più efficace si possa attualmente utilizzare per sviluppare e ottimizzare le proprie risorse mentali, in quanto sintetizza il meglio tra tutte le possibilità offerte da Training Autogeno, Sofrologia, rilassamento psicofisico, meditazione creativa.
La condizione di partenza è uno stato di profondo rilassamento autoindotto tramite semplicissime tecniche di immaginazione creativa e respirazione, allo scopo di rallentare la frequenza delle onde cerebrali dallo stato beta allo stato alpha. Lo stato beta è la condizione che normalmente ci permette di interagire razionalmente con la realtà contingente e indica che le onde cerebrali (misurabili con l'elettroencefalografo) oscillano con una frequenza di circa 14 Hz (cicli al secondo). Le onde alpha hanno una frequenza di circa 8-13 Hz e caratterizzano lo stato di coscienza (o supercoscienza) che principalmente interessano la Psicodinamica.
Continua...
Versione Stampabile << torna indietro

LO SPIRITUALE NELLA MEDICINA


di Massimo Morasca

Negli ultimi decenni abbiamo assistito in Occidente a duna graduale involuzione della formazione del medico in contrasto con la grande evoluzione “scientifica” della medicina; essa è andata via via svuotandosi dei contenuti più ricchi e trascendenti, per dar posto invece esclusivamente ad insegnamenti scientifici di impostazione meccanicistica.
E’ scomparsa così l’immagine dell’uomo nella sua interessa psichica e somatica, sostituita da quella di un omuncolo scomposto nelle sue singole parti fino ad arrivare all’infinitesimale. Ciò è da imputare indubbiamente al generale cambiamento della psiche dell’uomo occidentale che, nel divenire moderna, ha perduto la capacità di accettare i suoi aspetti arcaici come parte integrante del Sé.

L’atteggiamento interiore del medico e lo stesso concetto di malattia si sono così trasformati in senso tecnologico ed organicistico, ma come è affermato nel libro "Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta": "Ciò che non va nella tecnologia è che non ha nessuna connessione né con la sfera spirituale né con quella affettiva". Essa pertanto non può essere considerata scienza di per se stessa, ma ne è piuttosto un sottoprodotto. Il guaio è che molti medici si sono trasformati in tecnocrati e non in scienziati.

Ogni organo vitale viene ora considerato “a parte”, e così, una volta individuata la malattia, essa viene trattata come entità nosologica isolata, come realtà separata dall’individuo malato. Di conseguenza il rapporto medico-paziente ha assunto sempre più i connotati di un freddi rapporto oggettivo, ove la soggettività del medico e del paziente viene costantemente negata, sacrificata in nome della cosiddetta oggettività. In realtà, che lo voglia o no, il medico viene comunque coinvolto, in modo più o meno conscio, nel momento in cui viene a contatto con il paziente e viceversa; l’oggettività rappresenta quindi un artefatto, un concetto puramente teorico in medicina.

Per poter davvero comprendere la reale sofferenza dell’altro, oltre ad una conoscenza scientifica, il medico deve necessariamente possedere una più vasta conoscenza che trascenda la coscienza egoica; ecco quindi l’importanza di un cammino spirituale nella formazione del medico, di una ricerca interiore che sgombri il suo animo da pregiudizi, che lo metta in condizioni di poter veramente ascoltare, comprendere, percepire ed infine aiutare l’altro.
L’esperienza spirituale, proprio perché strettamente collegata alla conoscenza del Sé, può più di ogni altra mettere in discussione le basi della cultura scientifica d’impostazione positivistica, che presume di rappresentare un progresso rispetto ad altre forme di conoscenza, non subordinate al rigido pensiero logico-categoriale, strettamente collegato invece alla coscienza egoica.

Può inoltre rivalutare il “mondo interiore” legato all’intuizione, che spesso resta nella sfera dell’indicibile, mondo che il pensiero occidentale, con la sopravvalutazione dei criteri quantitativi di misurazione del cosiddetto mondo oggettivo, ha gravemente svalutato.
Il medico necessita quindi di un lavoro di pulizia interiore: tutto ciò che si frappone fra soggetto ed oggetto deve essere spazzato via, sfrondato, deve cioè avvenire una mortificazione dell’ego che poi rinascerà libero e limpido; è un lavoro duro che continua per tutta la vita, nel quale l’unico obiettivo da raggiungere è quello di essere in cammino……

Così potrà avvenire la fusione dinamica della dimensione soggettiva con quella oggettiva che Goethe chiama “Bildung” ovvero Formazione: formazione è sacrificio, è il necessario avvicinamento a ciò che si è, è il fluire dell’Essere in noi, è crescita.
Un individuo può ridivenire Se stesso sopportando il dolore della trasformazione dove un nuovo Io può esserci ed essere riconosciuto dagli altri. Solo in tal modo la formazione egoica, che il modello meccanicistico ha generato, nella sua metamorfosi incontra la Vita, ovvero la conoscenza del Sé.

da Paramita n. 50


condivido l'anali dell'attuale rapporto medico-paziente e il discordo andrebbe allargato ad ogni qualsiasi rapporto di comunicazione di "incontro curativo" o "di reale incontro comunicativo" tra ogni essere del pianeta che ci ospita
Evoluzione è essere in cammino e condividere l'esperienza di un Tutto, sia esso spirituale-fisico, di malattia, disagio, sguardo e di ogni cosa intorno a noi, ma per attuare questo dobbiamo voler conoscerci, essere in ascolto di noi stessi e della Vita. Cos'è la Scienza se non la conoscenza dell'Origine, dell'Uno e dopo...appreso questo passare all'esperienza...della dimenticanza dell'ego?
Il momdo a venire, come ci dicono le grandi scritture in tutto il mondo, sarà Luce o non sarà, sarà riconoscere il Disegno Divino continuativo e l'intercomunicazione e l'empatia del Tutto o Sorgente o Numero Uno e altri mondi,o non sarà Evoluzione. Noi viviamo in un tempo meraviglioso perchè ogni velo che ci ha tenuto incatenati è oramai passato remoto, ogni velo si sta alzando, sta a noi di cogliere l'opportunità di crescere nella nuova vibrazione, seguire l'armonica dell'ottava e rispolverare gli antichi testi e la nuova fisica quntica per vedere iniziare un'altra età dell'oro.
Mettiamoci in cammino tutti insieme per sollevare gli ultimi veli della nostra ignoranza,e riconoscere la nostra arroganza in questo mondo che è molto altro e molto di più del solo aspetto fisico

Desidero ricevere tramite posta semplice dei depliant. Grazie

Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




Redazione
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Medicine naturali
Tecniche per il corpo
Oltre il corpo
Terapie olistiche
Libri Consigliati
Chi è Chi
Psicologia Umanistica
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
23-24 SETTEMBRE - CORREGGIO BIO NATURA
25-26 NOVEMBRE - MODENA BENESSERE FESTIVAL
7-8 OTTOBRE URBINO - 3 CONVEGNO NAZIONALE EPIGENETICA
22-24 SETTEMBRE 2017 - SAVONA NATURALMENTE - FESTA DEL BENESSERE
28 OTTOBRE 2017 NOVARA - BIO BENE FESTIVAL
30 GIUGNO - 2 LUGLIO - BELLINZONA - NATURALMENTE SANI
16-17 SETTEMBRE 2017 - San Pietro in Cerro (PC) - FIERA NATUROLISTICA
21-23 LUGLIO LEVICO TERME (TN) - 5°FESTIVAL BENESSERE SOSTENIBILE
8 LUGLIO 2017 ROMA - OPEN DAY COUNSELING SOLARIS
2-4 Giugno Workshop SORELLA ACQUA
Corso di TECNICA METAMORFICA RIMINI 13 e 14 maggio 2017
TRATTAMENTO CRANIOSACRALE - FIRENZE
MEDITAZIONE CON AKHILA - FIRENZE
BIODINAMICA CRANIOSACRALE PEDIATRICA
DOMENICA 19 FEBBRAIO 2017
GIUDICE INTERIORE: LIBERARSI DALL’AUTOGIUDIZIO

 Link
Naturalmente - La Spezia
Enciclopedia Olistica
Villaggio Globale
Medicine Naturali
Associazione Italiana Reiki
Psicologia Spirituale
La Terza Onda
Floriteria -Fiori di Bach
Buena Vista-Metodo Bates
Centro Anti Vampiri
Centro Natura Bologna
Scuola Olistica
Enrico Cheli
AAM Terra Nuova
The Living Spirits
La Tartaruga
Le mani in mano (Shiatsu, Tuina ecc.)
Associazione Culturale Amici del Tai ji
Scuola Taoista
C.Y Surya - scuola di Ayurveda
I colori dell'Energia
Salute e Benessere
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo


 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it