Di ciò di cui non si può parlare si tace. - Ludwig Wittgenstein
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
I SENTIERI DELL' ESSERE
Le mille Vie della Spiritualità
I SENTIERI DELL' ESSERE
LA PRATICA DA SEGUIRE
Un monaco chiese a Dong-Shan:
C'è una pratica che le persone debbano seguire?
Dong Shan rispose:
quando diventi una vera persona c'è una tale pratica.
Sai essere freccia, arco, bersaglio?
<b>Sai essere freccia, arco, bersaglio?

Sai essere freccia, arco, bersaglio?
Conosci la sequenza delle costellazioni?
La fusione dell'idrogeno in elio?
Sai misurare la tua integrità?
Se rispondi
Avrai l'immortalità.

Laura Scottini

MEDITAZIONE TAOISTA
<b>MEDITAZIONE TAOISTA </b>





 

Chiudi gli occhi e vedrai con chiarezza.
Smetti di ascoltare e sentirai la verità.
Resta in silenzio e il tuo cuore potrà cantare.
Non cercare il contatto e troverai l'unione.
Sii quieto e ti muoverai sull'onda dello spirito.
Sii delicato e non avrai bisogno di forza.
Sii paziente e compirai ogni cosa.
Sii umile e manterrai la tua integrità.

 

IL VUOTO CHE DANZA
IL VUOTO CHE DANZA










di H.W.L. Poonja


Rimani ciò che sei ovunque tu sei.
Se fai così, saprai immediatamente
di essere Quello che hai cercato
per milioni di anni.

Non c'è ricerca,
perchè si cerca solo qualcosa che si è perso.
ma quando niente è andato perduto
non ha senso
cercare qualcosa.

Qui semplicemente Stai Quieto.
Non formare nemmeno un pensiero nella mente.
Allara saprai
Chi sei realmente.

per tre motici la ricerca e la pratica
sono follie fuorvianti
sono l'inganno della mente
per posporre la libertà.
Continua...

PAROLE SU DIO
PAROLE SU DIO Simone Weil
Non è dal modo in cui un uomo parla di Dio, ma dal modo in cui parla delle cose terrestri, che si può meglio discernere se la sua anima ha soggiornato nel fuoco dell’amore di Dio. … Così pure, la prova che un bambino sa fare una divisione non sta nel ripetere la regola; sta nel fatto che fa le divisioni.
Continua...
I BAMBINI
DAGLI OCCHI DI SOLE

I BAMBINI<br> DAGLI OCCHI DI SOLE









Ho visto i luminosi pionieri dell'Onnipotente
al confine dove il cielo si volge verso la vita,
scendere le scale d'ambra della nascita;
i precursori di una Divina moltitudine.
Essi venivano sul Sentiero della Stella del Mattino,
nella piccola stanza della vita mortale.

Li ho visti attraversare la penombra di una età
i bambini dagli occhi solari
portatori di una meravigliosa Aurora,
i grandi creatori dal calmo aspetto.

Li ho visti gli abbattitori delle barriere del mondo
i lottatori contro il destino nato dalla paura.
Li ho visti i lavoratori della Casa degli Dei,
i messaggeri di ciò che non può essere comunicato,
gli architetti dell'immortalità.

Li ho visti cadere nella sfera umana,
con i volti ancora luminosi della gloria immortale,
con voci che ancora parlavano con i pensieri di Dio,
con corpi resi splendenti dalla Luce dello spirito.

Portavano la Magica Parola, il Mistico Fuoco,
la dionisiaca Coppa della Gioia.

Li ho visti, i bambini che rendono l'uomo migliore,
coloro che cantano uno sconosciuto inno dell'Anima.
Ho sentito l'eco dei loro passi nei corridoi del tempo.
Ho visto gli alti sacerdoti della Saggezza,
della dolcezza, della Potenza e della Felicità Celeste,
i rivelatori delle vie solari della Bellezza,
i nuotatori delle acque tempestose dell'Amore,
i danzatori che aprono le porte d'oro del Nuovo Tempo.

Sono quì.
Camminano fra noi per mutare la sofferenza in gioia,
per giustificare la Luce sul volto della Natura.

Aurobindo 
IL SEGRETO DELLE STELLE CADENTI
IL SEGRETO DELLE STELLE CADENTI
Tutti cerchiamo qualcosa. Se lo cerchiamo nel mondo materiale pensiamo di trovarlo all’esterno di noi stessi. Se lo cerchiamo nel mondo spirituale siamo portati a credere di poterlo trovare all’interno di noi. Una massima dice: la risposta è dentro di te. Una battuta invece dice: la risposta è dentro di te, ma è sbagliata. Ambedue le affermazioni sono vere perché si riferiscono a due esseri diversi. Uno vero e l’altro falso. Come si fa a sapere quale é l’Io interiore che contiene tutte le risposte della vita? Dalla felicità. Nel primo caso si sa solo che si è felici, sia pure per un attimo, si è completamente, immensamente e interamente felici e più correttamente si dovrebbe chiamarla beatitudine. Nel secondo caso sappiamo solo, che a dispetto di ogni altra cosa, momentanea soddisfazione o eccitazione, non si è veramente felici. 
Aivanhov, definendo la natura umana, parla della coesistenza di una natura inferiore e di una natura superiore. All’interno di ognuno è una continua lotta tra due esseri (o stati di essere) in competizione che Aivanhov chiama Personalità e Individualità. “Persona “ è la maschera e in ogni incarnazione la maschera è diversa, “Individualità” è l’abitante della maschera, colui che non cambia, il vero Sé divino.Continua...
I SETTE ASPETTI DELLA NUOVA COSCIENZA
I SETTE ASPETTI DELLA NUOVA COSCIENZA
di Ervin Laszlo

Il grande compito, la grande sfida del nostro tempo è cambiare se stessi.
Questo elenco delle principali caratteristiche della nuova visione, della nuova coscienza, è scritto per stimolare la trasformazione, perché è possibile acquisire una nuova consapevolezza, perché tutti possono evolvere, tante persone l'hanno già fatto ed è diventata una conditio sine qua non della nostra sopravvivenza sulla Terra.
La prima caratteristica è l'olismo, la visione olistica, per contrastare la visione frammentaria, disciplinaria, atomistica, che separa tutto: la mente dalla natura, l'uomo e la società dalla biosfera, e tutti i campi della realtà l'uno dall'altro. La visione olistica è proprio quella comprensione Continua...
I FIGLI DELLA LUCE
I FIGLI DELLA LUCE




 


I Figli della Luce si nutrono di Pace, Libertà, Amore, Giustizia, Grazia, Benevolenza, Comprensione, Compassione, Generosità, Bontà, Luce, Verità, Positività, trasmettendo tutto questo intorno a loro. Le creature che vengono in contatto con i Figli della Luce percepiscono la Positività dell’operato della “Luce Amore” e uno stato di benessere entra in loro. Non sono consapevoli della fonte di questa Positività, ma stanno volentieri in compagnia dei Figli Luce dispensatori d’Amore.
Continua...
UNA SPIRITUALITA' ECOLOGICA
UNA SPIRITUALITA' ECOLOGICA
di Matthew Fox

L’ecologia e la spiritualità sono le due facce della stessa medaglia. La religione deve lasciar andare i dogmi in modo da poter riscoprire la saggezza del mondo.
Come dovrebbe essere una religione ecologica? Negli ultimi 300 anni l’umanità è stata coinvolta in una grande desacralizzazione del pianeta, dell’universo e della propria anima, e questo ha dato origine all’oltraggio ecologico. Saremo capaci di recuperare il senso del sacro? Continua... 
L’ORA DI DIO
<b>L’ORA DI DIO</b>







Sri Aurobindo
Vi sono momenti in cui lo Spirito dimora tra gli uomini e il Respiro del Signore aleggia sulle acque del nostro essere; ve ne sono altri nei quali si ritira e gli uomini vengono lasciti agire con la forza o la debolezza del loro egoismo.
I primi sono periodi nei quali anche un piccolo sforzo produce grandi risultati e cambia i destini; i secondi, quelli in cui anche un grande lavoro porta a scarsi risultati. E’ vero forse che gli ultimi sono preludio per i primi; forse il soffio del sacrificio che sale fino al cielo fa scendere la pioggia della bontà di Dio.
Infelice è l’uomo o la nazione che al giungere del momento divino è addormentato i impreparato a riceverlo, perché
Continua...
Versione Stampabile << torna indietro

SATSANG INTEGRALE


La Mappa integrale
In questa discussione, Mokie e Ken discutono del concetto di Satsang integrale, un termine indiano che si traduce come .in compagnia della verità. Sebbene sia in genere tipicamente associato con la tradizione Advaita Vedanta, il concetto di Satsang può essere applicato a qualsiasi tradizione spirituale, dell'Est o dell'Ovest.

Come può la mappa integrale aiutarci a comprendere meglio la verità spirituale, agli insegnanti, e alle comunità?
La parola Satsang deriva dalle radici Sanscrite SAT (vero) e Sanga (compagnia), e può essere interpretata in tre modi: a) la compagnia della .verità più alta, b) la compagnia di un gruppo di studenti o professionisti riuniti per studiare, discutere e assimilare quella verità, e c) la compagnia di un maestro spirituale che agisce come un collegamento tra il popolo e la verità.

Mentre è tipicamente associato con la tradizione Advaita Vedanta, il concetto di Satsang può essere applicato a qualsiasi tradizione spirituale o comunità, Est, Ovest, contemplativa o tradizionale. Se vi trovate in chiesa, alla moschea, alla sinagoga, o allo zendo, vi trovate in una qualche forma di Satsang, cercando di capire qualche versione di verità spirituale, insegnata da qualche insegnante spirituale o leader, a una comunità di altri ricercatori e praticanti.

Il Satsang universalmente può essere applicato a qualsiasi comunità impegnata a scoprire la .verità più alta. perché la più alta verità stessa è universale. E questa verità universale è situata nel cuore di ogni tradizione spirituale di tutto il mondo, nel cuore di ogni grande santo, saggio, e insegnante spirituale nel corso della storia, e al centro di ogni esperienza umana che si sia mai avuta. E', infatti, la sola cosa che ciascuno di noi abbia mai conosciuto.

Ma se questa verità, questa conoscenza ed esperienza della nostra intrinseca natura spirituale è così universale, allora qual'è il motivo per cui, per amor di Dio, è così difficile da scoprire? Perché sono stati così pochi in grado di riconoscere questa liberazione che si suppone universale, se è davvero più vicina a noi della nostra pelle, come è stata descritta in passato?
La risposta è semplice. Così semplice, infatti, che non si può davvero darsi la colpa se non si vede. L'Universale è soltanto la metà della storia. L'altra metà è il mondo relativo - il mondo della forma, della distinzione, di questo e quello, di me e voi, di interno ed esterno. Il mondo universale può essere stato la sola cosa che nessuno di noi abbia mai conosciuto, ma il mondo è la sola cosa che la maggior parte di noi abbia mai visto.

Il mondo relativo è, per sua natura, diviso. Così deve ssere - è solo in ragione dell'intrinseca divisione del mondo che noi esistiamo realmente, che quella forma stessa può esistere. E. il solo motivo per cui l'evoluzione può continuare il suo inesorabile incremento verso la novità, verso più complessità, e verso più coscienza, in un infinito perseguimento di uno stato di integrità e di completamento, a cui è possibile essere sempre più vicino, ma senza mai effettivamente raggiungerlo. E' l'unico motivo per cui siamo in grado di distinguere tra noi e il nostro ambiente, tra montagne e valli, tra cielo e terra, tra giusto e ingiusto, e tra buone e cattive idee. E. solo in ragione delle intrinseche diivisioni del mondo che abbiamo il potere della libera volontà e della scelta - ed è il motivo per cui soffriamo.
Il mondo relativo è l'arena dei diversi sé, la turbolenta dimora di passione, dolore, amore, odio, nascita, morte, luce, oscurità, creatività e decadimento.
E' il mondo che si può toccare, gustare, sentire, e vedere - ed è la nostra prigione.

Il mondo relativo

Noi di solito ci sentiamo intrappolati nel mondo relativo, identificandoci con frammenti di mera forma, soggettificandoci con il mondo degli oggetti. Questo è il motivo per cui tendiamo a pensare a noi stessi come .all'interno. del nostro cervello e del nostro corpo, "dentro" la casa, l'auto, o in ufficio, e .dentro. il mondo circostante. Siamo cresciuti talmente abituati ai ceppi delle nostre prigioni relativistiche che raramente avvertiamo che non siamo effettivamente .dentro. uno di questi oggetti, ma che tutti questi oggetti sono in realtà "dentro" la nostra coscienza - coscienza che è più grande rispetto a tutte queste cose. Così grande, infatti, che si potrebbe pensare come la tela su cui l.intero universo manifesto è dipinto. Lo scopo del Satsang, in qualsiasi forma, è semplice: sfuggire alla prigione del mondo relativo.

E ogni prigione "spezzata" richiede una mappa più dettagliata possibile, e questo è il motivo per cui il concetto di Satsang integrale è così cruciale - il quadro integrale è di gran lunga la più completa mappa del potenziale umano attualmente disponibile, offrendo un modo completo per tenere conto di ogni manifestazione nell.universo, così come di ogni esperienza che una persona può avere. Il quadro integrale suggerisce che vi sono due importanti assi di esperienza spirituale da considerare: stati di coscienza e stadi di coscienza. Gli stati fanno riferimento alle reali esperienze della stessa verità trascendente . di cui l'Assoluto è uno dei diversi stati possibili - che vanno dalle esperienze del grossolano al sottile al causale al nonduale.

Gli stadi si riferiscono a fasi di sviluppo della struttura della coscienza, che determina come le esperienze dello stato sono interpretate e assimilate dal sé. Gli stadi (chiamati anche strutture; si usa anche spesso il termine fase con lo stesso significato di stadio, ndr) passano dal magico, al mitico, al razionale, al pluralista, a stadi integrali della coscienza, e oltre.

Come accennato in precedenza, il termine Satsang consiste di due principi fondamentali: la verità e la società, sia che si tratti di società con gli altri in una comunità, con un maestro spirituale o una guida, o dell'esperienza della verità stessa. Pertanto, per quanto attiene al Satsang, devono essere tenute a mente le seguenti importanti questioni:
a) Per quanto riguarda la verità, quali stati di coscienza si stanno esprimendo? Stati grossolani, fisici, di veglia? Sottili, visionari, di sogno? Stati profondi, senza sogni, senza forma? O senza sforzo, stati .sempre già. nonduali?
b) Per quanto riguarda la società di maestri spirituali o una comunità spirituale, quale stadio di coscienza è lo stato di verità spirituale da cui si sta parlando, e a cui si sta parlando? Lo stadio mitico, il tradizionale e assolutista (ambra)? Lo stadio razionale, moderno, materialista (arancione)? Lo stadio pluralista, postmoderno, multiculturale? O lo stadio della vision-logic, del sé attualizzato, lo stadio integrale (grigio verde / turchese)?

Mentre l'essenza della verità in questa formulazione è davvero universale e assoluta, siamo bloccati in un difficile paradosso: assolutamente nulla può essere detto sulla verità assoluta, tra cui questa stessa frase. La verità assoluta non può essere descritta, solo sperimentata. Nel momento in cui cerchiamo di descrivere la verità massacriamo con le parole la verità. Le parole, dopo tutto, sono semplici ornamenti del mondo relativo, e, non appena qualcuno tenta di svolgere una frase circa l'Assoluto, è immediatamente soggetto alle inerenti frammentazioni del pensare relativo, della crescita relativa, e dell'esperienza relativa.

La cosa migliore che possiamo fare è usare le parole in modo ponderato, al fine di costruire le migliori mappe del nostro comune carcere. E in virtù dell'essere relativo, le nostre descrizioni della verità trascendente sono soggette alle nostre interpretazioni di quella verità, che dipendono interamente dalla fase di coscienza in cui siamo e da quando si è avuta l'esperienza. Il Sutra del Cuore afferma uno dei più celebrati paradossi in tutto il pensiero buddista: la forma è vuoto, e il vuoto è forma. Il che significa che, se cerchiamo di capire il vuoto, dobbiamo allora cercare di capire la forma, dato che sono in ultima analisi non-due. Ci sono migliori e peggiori descrizioni di entrambi, del relativo e dell'.Assoluto, il che significa che, anche se tutte le forme sono altrettanto vuote, alcune sono più uguali di altre - o riflettono maggiormente il vuoto inerente qualità intrinseche di questo e di ogni momento.

Chi è Mokshananda (o Mokie, come egli è comunemente noto).

Mokshananda è nato Joe Sousa, nel 1958, ed è discepolo di Gurumayi e Adyashanti. In aggiunta alla sua psicoterapia pratica, Mokie insegna alla FreeWater Sangha a Santa Cruz in California. Egli anche viaggia negli Stati Uniti occidentali e in Canada conducendo Satsang, seminari intensivi, e tenendo lezioni.


Scrivi un commento
lascia la tua opinione.

nome


e-mail(obbligatoria, ma non verrà pubblicata)


sito (facoltativo)


testo del commento




 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Miti e Simboli
Le parole dei Maestri
Filosofie orientali
Filosofie occidentali
L'arte di vivere
Mente ed oltre
Psicologie transpersonali
Libri Consigliati
Iniziative ed incontri
Meditazione e Yoga
Chi è Chi
Sciamanesimo
Tao e Zen
Buddhismo
Esoterismo
Religioni ed ecumenismo
LIBRERIA FIORIGIALLI
consulta i libri in:

Astrologia
Esoterismo 
Channelling
Divinazione
Radioestesia

Reincarnazione
Numerologia
Tarocchi

Buddismo
Sufismo

Taoismo
Yoga
Zen
Meditazione
Vedanta


Angeli
New Age
Cristalli
Findhorn
Reiki

Jung
Mitopsicologia

Transpersonale  
Ricerca spirituale

Testi sacri
Cristianesimo

Sciamanesimo
Popoli Nativi
Indiani d'America
Celti

Maestri spirituali
Aivanhov
Aurobindo 
Alice Bailey
Baker
Castaneda 
Daskalos
Gurdijeff

Krishnamurti
Osho
Pierrakos
Yogananda

Teosofia
Antroposofia
Massoneria
Rosacroce 
Martinismo
Templari
Ermetismo
Cabala
Magia

Alchimia

per acquisti on line e per
approfondire gli argomenti
di questo DOSSIER, la più
ampia scelta ed i migliori
libri con sconti ed offerte
eccezionali !
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 Link
Auroville
Aria Nuova Associazione
Amma - Italia
Corso in Miracoli
Thich Nhat Hanh
Psicosintesiamo
Spiritualsearch
Lightworker
La stazione celeste
Est-Ovest
Meditazione nel Web
Federazione Italiana Yoga
Rosacroce
Istituto Lama Tzong Khapa
Tibet e Buddismo italiano
Monastero Zen Il Cerchio
Krishnamurti
Aurobindo: Yoga Integrale
Ex Sai Baba
Camaldoli Com. Monastica
Riflessioni
Lucis Trust-Alice Bailey
innernet
Unione Buddhista Italiana
Assoc. Zen Internazionale
Istituto Ricerche Cosmos
Lama Gangchen Foundation
Psicoterapeuta a Napoli
L'Airone centro ricerche
Zenhome
Alchimia
Buona Volontà Mondiale
RTSI Mondi Vicini
Giuliana Conforto
Esalen
Noetic Institute
alternativo
padmanet
La Meditazione come Via
Ispa Psicodinamica
Fraternity
L'arte di vivere
La Tartaruga
Yoga Wear Bindu
Luci dei Maestri
Associazione Culturale Amici del Tai ji
Reiki - La Città della Luce – Centro Studi Discipline Bionaturali
BabajCenter
Protagonisti del Cambiamento
Armata Bianca
Nuova Coscienza
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo

 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it