Oggi non è più chiamata schiavitù,
è chiamata libero mercato

home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
     edizioni
home chi siamo catalogo novità in preparazione offerte distributori foreign rights pubblica con noi eventi newsletter contatti
cerca  


Info
rilegatura: brossura
formato: 15 x 21 cm.
pagine: 176
ISBN: 978-88-6118-006-2
Editore: FioriGialli edizioni
Anno di pubblicazione: settembre 2006
Euro: 14.00
Approfondimenti
Prefazione di Fulco Pratesi
Indice dell'opera
Estratto: Le stagioni venatorie
Comunicato Stampa
Notizie sull'autore
Cenni biografici
Lega per l'abolizione della caccia
Il Naturismo
Altri libri consigliati
Terra Anima Società vol.1
Terra Anima Società vol. 2
Altri libri sulla caccia

STAMPA
Lega per l'abolizione della caccia << torna indietro
La Lega per l’Abolizione della Caccia (ONLUS) (www.abolizionecaccia.it) è stata fondata da Carlo Consiglio ed altri nel 1978 e si colloca a metà strada tra le associazioni ambientaliste e quelle animaliste.

Come queste ultime, la Lega si oppone a qualsiasi forma di caccia. A tale scopo la LAC prende iniziative giuridiche, politiche, culturali, educative, informative ed editoriali. La LAC intraprende molti giudizi al TAR ed al Consiglio di Stato per far annullare calendari venatori ed altre delibere regionali, provinciali o comunali contrarie alle normative nazionali e comunitarie vigenti.

La LAC ha anche un corpo di guardie venatorie che intervengono quando verificano infrazioni alle normative vigenti. La LAC è stata riconosciuta come associazione ambientalista dal Ministero dell’Ambiente in base alla legge 8 luglio 1986 n. 349. Fa parte dell’EFAH (Federazione europea contro la caccia, www.efah.net) che riunisce 15 associazioni contrarie alla caccia appartenenti a 13 paesi europei. Pubblica il periodico “Lo Strillozzo” inviato a tutti i soci. L’iscrizione per un anno costa euro 15,00.

Gratuita è l’iscrizione alla newsletter inviando un messaggio a [email protected]
torna su^