Là dove é il tuo amore, un giorno sarai anche tu
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
BIONoNBIO
Per un biologico davvero naturale
ovvero il biologico oltre il mercato
BIONoNBIO
IL CIBO COSMICO
Per prima cosa conoscere il cibo.Dal cibo tutti gli esseri sono nati, col cibo essi vivono, verso cibo essi muovono. Al cibo tutti ritornano.
da Upanishad
IL MANIFESTO
DEL CONTADINO IMPAZZITO

<b>IL MANIFESTO<br> DEL CONTADINO IMPAZZITO </b>








libero adattamento
del Manifesto di Wendell Berry


Se amate il guadagno facile,
l’aumento annuale di stipendio,
le ferie pagate.
Se desiderate sempre più cose prefabbricate,
se avete paura di conoscere i vostri vicini di casa,
se avete paura di morire….
allora nemmeno il vostro futuro
sarà più un mistero per il potere,
la vostra mente sarà perforata in una scheda
e messa via in un cassettino.
Quando vi vorranno far comprare qualcosa
vi chiameranno,
quando vi vorranno far morire per il profitto
Continua...
ANIMA DEL BIOLOGICO
OVVERO IL BIO OLTRE IL MERCATO

ANIMA DEL BIOLOGICO <br>OVVERO IL BIO OLTRE IL MERCATO

di Maurizio Di Gregorio

Il Bio, (l’alimentazione, l’agricoltura e la cultura del biologico),  ha superato  in Italia i 50 anni, l’età di un giovane adulto. Se ne parla spesso come di un mercato che è poi il punto di incontro dei suoi tre componenti. La diffusione di un'agricoltura e di una alimentazione naturali, sane equilibrate e nonviolente sono il bel risultato ottenuto grazie al lavoro, all’impegno, alla visione e al sogno di tanti uomini e donne che sono stati in questi anni i pionieri fondatori e costruttori del biologico. Come ciò è stato possibile in una nazione che ha espresso il più piccolo movimento ecologista, è una curiosità speciale. Qui vogliamo trattare del bio oltre il mercato, cioè del bio come pratica di vita, cultura vissuta, intenzione originaria ed anima che si realizza. A 50 anni bisognerebbe occuparsene.  Continua...
TERRA, ANIMA, SOCIETA' Vol. 1
TERRA, ANIMA, SOCIETA' Vol. 1 A.a.V.v. Resurgence Book
se vuoi comprarlo
  
Questo libro raccoglie una serie di straordinari articoli, raccolti in due volumi, della prestigiosa rivista internazionale Resurgence che celebra la pubblicazione del 200° numero. Cos’è Resurgence? È una rivista con molte idee e visioni originali che aiutano a costruire una prossima era ecologica, un’era che unirà la terra, il sé e la società. Resurgence ci parla della fondamentale distruttività della globalizzazione economica; il bisogno di “un’economia come se la gente contasse qualcosa”, l’importanza del rapporto umano, la spiritualità, la ruralità, la nonviolenza e il Terzo Mondo. Una visione in cui natura, società, spiritualità sono parti integranti l’uno dell’altra. Nel corso della vita possiamo imparare a riconoscere i problemi del mondo e possiamo imparare ad affrontare anche i quesiti più profondi della nostra esistenza, ma dovremmo anche imparare a riconoscere il legame imprescindibile tra noi e il mondo.
Continua...
L'IGIENE CONTRONATURA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE
L'IGIENE CONTRONATURA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE
di Edward Goldsmith

In tutto il mondo i piccoli produttori di generi alimentari e i commercianti di tipo tradizionale stanno progressivamente chiudendo a causa di gravose leggi dello Stato, che impongono spese fuori dalla loro portata in nome dell' "igiene". Ma è quest'ultimo il vero motivo che fa chiudere i piccoli produttori alimentari e lascia che le grandi industrie ripuliscano il loro mercato? Per i piccoli produttori alimentari e i commercianti di ogni tipo diventa sempre più difficile sopravvivere da soli nel contesto di un'economia globalizzata e impegnata a massimizzare il commercio e lo sviluppo. Tale tendenza si è enormemente accentuata grazie anche alle regole imposte dall'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), che obbliga i governi ad aprire i mercati nazionali agli alimenti di importazione, in particolare a quelli, solitamente ben sovvenzionati, degli Stati Uniti. Il prezzo della soia importata in India e proveniente dagli USA sarebbe di 34,8 dollari al quintale, invece degli attuali 15,5, se il governo americano non lo sovvenzionasse. [1] Nessun contadino, né in India né altrove, può competere con questo prezzo. Continua...
TERRA, ANIMA, SOCIETA' vol. 2
TERRA, ANIMA, SOCIETA' vol. 2 di A.a.V.v. Resurgence Book
se vuoi comprarlo

E' il secondo volume della selezione di articoli pubblicati nel corso degli anni dalla prestigiosa rivista inglese "Resurgence", diretta da Satish Kumar, che da oltre 40 anni coniuga insieme ecologia profonda, temi sociali e crescita interiore spirituale. Tratta di temi tutti attualissimi e scritti, come contributo volontario, da autori di fama internazionale quali Vandana Shiva, Noam Chomsky, Fritjof Capra, James Lovelock, Matthew Fox, Theodore Roszak, Lester Brown, Larry Dossey e tanti altri. Cos’è Resurgence? È una rivista con molte idee e visioni originali che aiutano a costruire una prossima era ecologica, un’era che unirà la terra, il sé e la società. Resurgence ci parla della fondamentale distruttività della globalizzazione economica; il bisogno di “un’economia come se la gente contasse qualcosa”, l’importanza del rapporto umano, la spiritualità, la ruralità, la nonviolenza e il Terzo Mondo.
Continua...
IL FINTO COTONE

In questi giorni sta rimbalzando anche in Italia la notizia che una nota casa di abbigliamento (svedese) sta proponendo una linea di capi prodotti con cotone biologico certificato che in realtà è transgenico. Vediamo di capire meglio cosa è accaduto. Un articolo del Financial Times Deutschland, pubblicato in concomitanza con la Fashion week di Berlino lo scorso 22 gennaio, denunciava come una grossa quantità di cotone ogm prodotto in India fosse stato immesso nel mercato tedesco come "biologico". Tra le aziende coinvolte C&A, H&M e la tedesca Tchibo. La notizia è di quelle ghiotte, soprattutto quando c'è la possibilità di segnalare fonti autorevoli come il Financial Times ( edizione tedesca!), ma le accuse non sono certo facili da provare.

Uno scandalo di questa portata, comunque, al di là di ingenerare sospetti sui comportamenti dell'industria tessile, contribuisce a gettare ombre anche sull'attività di chi si occupa con serietà di certificazioni e di diffusione di pratiche sostenibile. Nell'articolo in questione finiscono nel mirino certificatori come Ecocert e l'olandese Control Union, e si insinua il sospetto che potrebbero aver certificato come "biologico", cotone in realtà transgenico. La "frode" sarebbe venuta alla luce lo scorso aprile 2009 dalla società di export indiana a partecipazione statale Apeda. Il direttore generale Sanjay Dave, citato nell'articolo, parla di una truffa "gigantesca". Sarebbero inoltre dozzine i villaggi rurali indiani coinvolti, con l'appoggio delle aziende di certificazione occidentali.

"L'articolo ha discreditato molto bene l'industria eco tessile," è il commento di Heike Scheuer, portavoce dell' Internationaler Verband Naturtextil IVN (Associazione internazionale del tessuto naturale), rilasciato a Organic-Market.Info che ha ricostruito l'intera vicenda. Scheuer sottolinea come non vi siano prove al riguardo e come nessuno sia in grado di circostanziare le accuse o provare che il 30% del cotone sia ogm come ha invece dichiarato il FT; inoltre, continua, il direttore di Apeda ha smentito le dichiarazioni. "Ritengo che sia inverosimile ritenere che gli agricoltori indiani siano coinvolti in una frode - è l'analisi di Scheuer - perché il cotone biologico è la loro vita". Anche gli organismi di certificazione hanno rigettato in modo deciso le accuse. Non ci risulta chiaro come siano arrivati alla conclusione che il 30% del cotone sarebbe contaminato e quale collegamento vi sia con l'India, hanno spiegato in un comunicato quelli della Control Union. Anche perchè il cotone della partita "incriminata", in realtà, si è scoperto nelle scorse due settimane sarebbe giunto dalla Turchia.

Lothar Kruse del Bremerhaven Laboratory Impetus-Bioscience, le cui dichiarazioni avrebbero offerto la copertura scientifica alle tesi del quotidiano economico, come spiega Organic-Market.Info, ritiene di esser stato travisato e punta il dito contro Ft che avrebbe sintetizzato le sue dichiarazioni in modo fuoriviante. Il dato del 30% in questione, ha spiegato, è così alto perché relativo a campioni sospetti. Di questi, comunque, il 70-80% della contaminazione riguarda percentuali inferiori al 2% di materiali transgenici. Valori, ha spiegato, che indicherebbero contaminazione avvenute durante il trasporto o il processo di trasformazione, non certo una frode. Percentuali di questa grandezza di contaminazioni ogm, quindi, difficilmente possono essere evitate soprattutto quando l'intera catena di produzione ( dalle sementi al vestito) non è un sistema chiuso. Questo significa che la causa della contaminazione è imputabile a particelle come polveri o fibre rilasciate nell'attrezzatura e nei contenitori, nei processi di stoccaggio, trasporto e lavorazione.

L'affidamento della gestione dell'intera filiera produttiva ad organizzazioni o aziende certificate biologiche che garantiscono la rintracciabilità di ogni passaggio può rappresentare l'unica garanzia per le aziende del tessile. Ma le grandi catene che si trovano spesso a dover fare i conti con tempi di approvvigionamento stretti e ingenti quantità di materiali, gestiscono direttamente gli acquisti affidandosi alle semplici documentazioni senza magari conoscere direttamente gli attori lungo la catena di fornitura.

L'intera vicenda rappresenta nel modo più plastico il rischio che le imprese corrono di fronte alla diffusione degli ogm. L'impatto mediatico provocato da notizie di questo genere sono impressionanti perché fissano la percezione dei consumatori in modo indelebile, con ricadute che possono rivelarsi ancor più pesanti per quei piccoli coltivatori e braccianti indiani che affidano il proprio sostentamento agli esiti delle proprie - spesso scarse -raccolte agricole. Anche nel tessile, quindi, è sufficiente una percentuale minima come polveri di materiale transgenico, magari scivolato all'interno dei cassoni di qualche vecchio carro, per condannare in modo definitivo il futuro dell'agricoltura biologica.

FONTE: www.greenplanet.net
Redazione
 Ricerca nel Dossier
 Menu
Home di questo Dossier
Elenco principale Dossier
Consiglia il Dossier
 Argomenti
Alimentazione
Agricoltura
Culture del cibo
Libri Consigliati
Chi è Chi
LIBRERIA FIORIGIALLI
consulta i libri in:

Agricoltura e giardino 
Ambiente e territorio 
Ecologia /Ecologismo
Alimentazioni naturali
Alimentazione del bambino 
Allergie e intolleranze 
Cibi ed Alimenti 
Digiuno disintossicante
Macrobiotica
Metodo Kousmine
Ricette & Ricettari
Diete alimentari

per acquisti on line e per
approfondire gli argomenti
di questo DOSSIER,  la più
ampia scelta ed i migliori
libri con sconti e offerte
eccezionali !
ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail

 News
02 DICEMBRE 2017 - 13 GENNAIO 2018 3OMA - BIOFEST CHRISTMAS MERCATINO BIODINAMICO
08 DICEMBRE 2017 ROMA - POLENTA DI NATALE A CAPANNELLE
17 DICEMBRE 2017 FIRENZE - FIERUCOLINA DI NATALE
08 - 10 DICEMBRE 2017 LECCE - STREET FOOD FESTIVAL GIRO DI GUSTO
19 - 28 GENNAIO 2018 RIPABELLA (PI) - CORSO DI PROGETTAZIONE IN PERMACULTURA
11 - 14 GENNAIO 2018 POMAIA (PI) - CORSO DI AGRICOLTURA BIODINAMICA 11 EDIZIONE
11 NOVEMBRE 2017 PALERMO - CONVEGNO AIC SICILIA L'ALIMENTAZIONE GLUTEN FREE NELLA MALATTIA CELIACA
10 NOVEMBRE 2017 POLESINE PARMENSE (PR) - I VINI NATURALI DI WALTER DE BATTE'
29 OTTOBRE 2017 CAPANNELLE (ROMA ) - STREET FARM FOOD LABORATORI PIC NIC E MUSICA POPOLARE
21 - 22 OTTOBRE GAIOLE IN CHIANTI (SI) - CORSO TEORICO PRATICO SU FERMENTATI ALIMENTARI
28 29 OTTOBRE 2017 NOVARA - BIOBENE FESTIVAL FIERA DEL BENESSERE CORPO MENTE ANIMA
08 OTTOBRE 2017 ROMA - LABORATORIO DI ORTICOLTURA PER BAMBINI - CHE CAVOLO VUOI?
07- 08 OTTOBRE 2017 URBINO - FESTIVAL NAZIONALE DEL BIOLOGICO E DEL BENESSERE OLISTICO
30 SETTEMBRE 2017- ROMA - CENA VEG E BAGNO DI MANTRA
23 SETTEMBRE 2017 FESTIVAL DEGLI STILI DI VITA SOSTENIBILI NATURA BIO - CORREGGIO (RE)
1-3 SETTEMBRE BOETICO VEGA FESTIVAL 2017
9 - 12 NOVEMBRE 2017 BOLZANO - BIOLIFE
8-11 SETTEMBRE BOLOGNA SANA
15 SETTEMBRE 2017 - BATTAGLIA TERME (PD) - CORSO AGRICOLTURA BIODINAMICA
Roma 14 maggio 2017 - PASTA MADRE DAY
ROMA 6 MAGGIO 2017 - APPUNTAMENTI ALL'HORTUS URBIS
15 MARZO 2015 ROMA
AUTOSTIMA E MOTIVAZIONE

IL MIRACOLO DELLA CONSAPEVOLEZZA
28 SETTEMBRE NON SOLO CIBO: DANZA E POESIA AL MERCATO CONTADINO DI ARICCIA
5-7 SETTEMBRE 2014 LUCCA
MURABILIA 2014

ALLARME SALUTE:
USA IMMETTONO UN SALMONE MUTANTE

DIVIETO UE COMMERCIO SEMENTI TRADIZIONALI
VIETATO IL VINO NATURALE
E' MORTO GINO GIROMOLONI, 'PADRE' DEL BIOLOGICO ITALIANO, FONDATORE DELLA COOPERATIVA ALCE NERO
L'EUROPA AL CENTRO DEL BIO
IL FINTO COTONE
LE VITTORIE E LE SCONFITTE
DEGLI OGM NEL MONDO

SPAGNA REGINA NELLA COLTIVAZIONE DEL BIOLOGICO
LA RETE DELLE FATTORIE SOCIALI IN SICILIA
L'UNIONE EUROPEA APPROVA IL MAIS TRANSGENICO SYNGENTA
CARLO PETRINI PER L'EXPO 2015 - VIDEO
IL VENTO FA IL SUO GIRO
UN FILM SPECIALE

 Link
AAM TerraNuova
IL LIBRAIO DELLE STELLE
Agricoltura Biodinamica
Biobank
Mondo Biologico Italiano
ACU Ass. Consumatorii
La Buona Terra
Sicurezza Alimentare
Vegetarian societies
LA MELA
Crystal Waters Permaculture
Unione Vegetariana Intern.
Centro Natura - Bologna
Cucina Salutare
Vegan
Il Vegetariano
La Gioia di Vivere
Permacultura
zen zero
A.S.C.I.
Civiltà Contadina
Slow Food
Associazione Vegetariana italiana
Biofach
LinksOrganic
Dialuogo
Biomela
 Consiglia il Dossier
Tua e-mail E-mail destinatario Testo




 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli è un marchio Il Libraio delle Stelle - Via Colle dell'Acero 20 - 00049 Velletri
P. Iva 00204351001- email: info@fiorigialli.it - tel 06 9639055

sviluppo e hosting: 3ml.it