Di ciò di cui non si può parlare si tace. - Ludwig Wittgenstein
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Associazione | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
     News
Ricerca libera
cerca
anno:
mese:
 

Calendario eventi
dal mese
dall'anno
 

piemonte e val d'aosta lombardia trentino alto adige veneto friuli emilia romagna liguria toscana marche umbria lazio Abbruzzo e molise abbruzzo e Molise campania puglia basilicata calabria sicilia sardegna
BOLOGNA   FIRENZE   MILANO   ROMA   INTERNAZIONALI  


ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail


Argomenti
NOTIZIE ED EVENTI
CORSI E SEMINARI
VIAGGI & VACANZE
CONVEGNI - INCONTRI
FIERE E MERCATINI
CONCERTI
MOSTRE D'ARTE
SPETTACOLI
ASSOCIAZIONI E SCUOLE
AZIENDE E NEGOZI
AGRITURISMI
MONDO BIOLOGICO
MEDICINA NATURALE
ECOLOGIA E AMBIENTE
SOCIETA' E SOLIDARIETA'
RICERCA SPIRITUALE
YOGA
ENERGIE RINNOVABILI
BIOEDILIZIA
VIVERE INSIEME
CERCO/OFFRO
SEGNALAZIONI
Cerca per area geografica
ABRUZZO E MOLISE
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
PIEMONTE E VAL D'AOSTA
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO-ALTO ADIGE
UMBRIA
VENETO
BOLOGNA
FIRENZE
MILANO
ROMA
INTERNAZIONALI
Archivio Dossier
<< torna indietroArgomento NEWS: NOTIZIE ED EVENTI 5607 News in archivio
pagina precedente   Pagine totali: 31 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 ]   pagina successiva
SPESE MILITARI: ALL'ITALIA COSTANO COME IL WELFARE SPESE MILITARI: ALL'ITALIA COSTANO COME IL WELFARE data 31/05/2013

Secondo le stime del Sipri, lo Stockholm International Peace Institute (1), l’Italia ha speso per il 2012 circa 26,46 miliardi di euro, con un calo di circa il 6 per cento rispetto al picco storico a del 2008 in cui la spesa militare aveva toccato i 28,16 miliardi di euro. La crisi e il conseguente aggiustamento hanno quindi avuto un impatto – seppure relativamente modesto – sulle spese militari italiane. Se si osservano i dati in termini reali, ci si accorge che la diminuzione della spesa militare era iniziato prima della Grande Recessione. La figura 1 compara un indice della spesa militare reale per le maggiori economie europee, il Canada e gli Stati Uniti. Come si può notare, la spesa militare italiana è tornata a un livello paragonabile a quello di 20 anni fa.



UE: DUE COMMISSARI UE INDAGANO SULLA PEDEMONTANA VENETA UE: DUE COMMISSARI UE INDAGANO SULLA PEDEMONTANA VENETA data 31/05/2013

La Commissione europea risponde a Zanoni sulla possibile violazione di direttive europee per la costruzione della Pedemontana Veneta: l'Ue continua ad indagare sulle possibili violazioni ambientali ed apre il fascicolo “appalti pubblici”. Zanoni: “Le direttive Ue in odore di violazione sono quattro”



WESTINGHOUSE: ADDIO A UN'ALTRA AREA VERDE DI TORINO WESTINGHOUSE: ADDIO A UN'ALTRA AREA VERDE DI TORINO data 31/05/2013

Dopo la pubblicazione dell’Avviso Pubblico in data 17 marzo 2013, la Città di Torino si appresta ad accogliere le proposte progettuali sull’area della ex-Westinghouse (con un edificio industriale tutelato e da recuperare) nell’area di Spina 2 definito da un Programma Integrato già oggetto di un Accordo di Programma. Le proposte in realtà sono già note, e fanno capo alla Società REAM SGR SpA, ovvero Real Estate Management – Società Gestione Risparmio, costituita da importanti fondazioni bancarie piemontesi, in primis le Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino, di Asti, di Alessandria e di Fossano, che sviluppa una strategia di “valorizzazioni immobiliari”.



TANGENTI VENDITA D’ ARMI: QUANTO  AI PARTITI? TANGENTI VENDITA D’ ARMI: QUANTO AI PARTITI? data 30/05/2013

APPELLO - TANGENTI SULLA VENDITA D’ ARMI : QUANTO VA AI PARTITI? di Alex Zanotelli Padre Alex Zanotelli ha lanciato un APPELLO dal titolo :TANGENTI SULLA VENDITA D’ ARMI : QUANTO VA AI PARTITI? L'appello ha due scopi: Una richiesta al parlamento affinchè istituisca una commissione incaricata di investigare la connessione tra vendita d’armi e politica che elimini il Segreto di Stato su tali intrecci. Un appello a tutti i gruppi, associazioni, reti, impegnati per la pace, a mettersi insieme, a creare un Forum nazionale come è stato fatto per l’acqua. Per sottoscrivere l'appello di p. Alex si può cliccare sul seguente link: http://www.ildialogo.org/appelli/MaleOscuro_1369771177.htm La Redazione del sito www.ildialogo.org



UN SALUTO A FRANCA RAME UN SALUTO A FRANCA RAME data 30/05/2013

All'età di 84 anni quasi tutti compiti Franca Rame se ne è andata. Sarà ricordata da tanti con simpatia ed ammirazione. Compagna di Dario Fo con lui ha condiviso una vita di arte, di impegno politico, di avventure e sopratutto d'amore. Molti la ricorderanno per la politica, per il femminismo,o per il teatro ma è stata soprattuto e pienamente donna, una grande donna buona sincera appassionata e romantica. Una vitalità non scalfita nè dai difficili decenni di delusioni e disillusioni politiche e culturali nè dalla sofferenza patita ad opera di un gruppo di estremisti di destra che la stuprarono. Anzi da quel difficile episodio ne venne fuori con il coraggio di raccontare e raccontarsi l'esperienza subita in televisone in un video che resta una straordinaria prova di umanità e civiltà. Negli ultimi anni era stata prima parlamentare - con sopportazione - e ne vanno ricordate le iniziative anticasta e in campo ecologico, poi nel 2011 e nel 2012 con Dario Fo aveva riportato in scena il loro celebre spettacolo, Il Mistero Buffo.Ultimamente aveva con Dario  Fo sostenuto Beppe grillo e il Movimento 5 Stelle Leggi....



"MONNEZZA BLUES", DOSSIER SULL'AFFARE RIUFIUTI A ROMA data 27/05/2013

A pochi giorni dalle elezioni comunali, una pubblicazione inchioda la politica alle sue responsabilità nella gestione dei rifiuti. E rilancia. Partendo dal basso. Scarica il pdf «Monnezza Blues - La gestione dei rifiuti nel Lazio, emergenzialità, conflitti sociali e nuovi modelli» è il risultato di una ricerca sul campo durata un intero anno, finanziata dal comune di Roma attraverso il Dipartimento tutela ambiente e del verde e realizzata da associazione A Sud, Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali e cooperativa Stand Up, a stretto contatto con i comitati territoriali sorti negli ultimi decenni sul tema dei rifiuti. Il rapporto è stato presentato ieri mattina a Roma, nella sede della Fnsi, ed è scaricabile gratuitamente dal sito dell'associazione A Sud.



A ROMA E' SORTO UN NUOVO ORTO SOCIALE A ROMA E' SORTO UN NUOVO ORTO SOCIALE data 27/05/2013

A Roma è sorto un nuovo orto sociale. Nel quartiere Rebibbia-Casal de' Pazzi La primavera 2013 ha portato un nuovo grande orto sociale nella città di Roma. L'area, a ridosso del Parco Regionale Urbano di Aguzzano, ospita un orto sinergico gestito in maniera comunitaria da un collettivo di oltre venti ortolani urbani. Intorno all'orto sinergico sorgono tanti altri appezzamenti individuali condotti secondo i principi dell'agricoltura biologica. Nel complesso cento cittadini del quartiere hanno aderito ad un ambizioso progetto elaborato dall'Associazione Casale Podere Rosa e dal Centro di Cultura Ecologica che prevedeva il recupero e la riqualificazione di un'area di verde urbano in abbandono per destinarla alla piccola agricoltura sociale autogestita.



DANNI E ALTERAZIONI DEL DNA NEI BAMBINI CHE VIVONO A SARROCH DANNI E ALTERAZIONI DEL DNA NEI BAMBINI CHE VIVONO A SARROCH data 27/05/2013

I bambini di Sarroch (Cagliari) “presentano incrementi significativi di danni e di alterazioni del Dna rispetto al campione di confronto estratto dalle aree di campagna”. E’ quanto si legge in una ricerca epidemiologica condotta da otto ricercatori e pubblicata su Mutagenesis, rivista dell’Università di Oxford. Lo studio, sette cartelle fitte di dati e analisi, è stato acquisito dalla Procura di Cagliari, come scrive il quotidiano La Nuova Sardegna, e il fascicolo è sulla scrivania del pm Emanuele Secci, titolare dell’inchiesta giudiziaria sullo stato ambientale dell’area tra Cagliari, Pula e Teulada. Dove si trova Sarroch, il comune della provincia di Cagliari che ha visto il suo territorio devastato dalla presenza di veri e propri ecomostri: dal litorale su cui sorge l’agglomerato industriale petrolchimico che si è sviluppato a partire dalla raffineria di petrolio della Saras, fino all’entroterra espropriato dal poligono militare di Teulada.



I 44 COMUNI PIU' INQUINATI DI ITALIA I 44 COMUNI PIU' INQUINATI DI ITALIA data 27/05/2013

I 44 luoghi più inquinati d’Italia Pubblichiamo i risultati del rapporto del ministero della Salute sui 44 luoghi e siti più inquinati d’Italia. Dai tumori all’asma. Ecco che cosa rischiano oltre 6 milioni di italiani. E’ importante che la gente sappia e sia consapevole dei rischi quando, purtroppo, ci sono. Sono stati individuati dalla Val D’Aosta alla Sicilia. E sono ben quarantaquattro aree del Paese inquinate oltre ogni limite di legge. Sei milioni di persone esposti a rischio malattie, tutte mortali: tumori, malattie respiratorie, malattie circolatorie, malattie neurologiche, malattie renali. Tramite il sito Popoff siamo a pubblicare la lista completa dei siti a rischio e la lista di malattie che gli abitanti devono temere. Tutto ufficiale, anche se scritto in burocratese.



NELL'ULTIMO SECOLO L'ITALIA HA PERSO IL 75% DELLA VARIETA' DELLA FRUTTA NELL'ULTIMO SECOLO L'ITALIA HA PERSO IL 75% DELLA VARIETA' DELLA FRUTTA data 27/05/2013

La frutta italiana è in via di estinzione. A dirlo la FAO, la quale ha stimato che tra il 1900 e il 2000 sia andato perduto il 75% della diversità delle colture. Inoltre, entro il 2055, a causa del cambiamento climatico, scompariranno tra il 16 e il 22% dei parenti selvatici per colture importanti come arachidi, patate e fagioli. A perdere di più la propria varietà troviamo frutti quali albicocco, ciliegio, pesco, pero, mandorlo e susino che hanno registrato una perdita di varietà del 75%, con punte massime per albicocco e pero, dal tasso di sopravvivenza varietale di appena il 12%. Nel solo Sud Italia, tra il 1950 e il 1983, è stato riscontrato che delle 103 varietà locali mappate durante il primo sopralluogo, solo 28 erano ancora coltivate poco più di trent’anni dopo.



SALVIAMO IL PAESAGGIO, MOZIONE DI BOLOGNA SALVIAMO IL PAESAGGIO, MOZIONE DI BOLOGNA data 27/05/2013

Gli effetti della crisi ambientale, sociale, economica e finanziaria si sono esasperati nel corso dell'ultimo anno e mezzo, rendendo ancor più attuale e necessario il messaggio che abbiamo scelto di racchiudere nel nome stesso della rete cui abbiamo dato vita nell'ottobre dell’anno 2011: “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori”. Per questo, le 911 organizzazioni aderenti al Forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio, che si è riunito a Bologna sabato 4 maggio 2013 per celebrare la sua terza assemblea nazionale: VOGLIONO ribadire con forza – chiedendo di condividere a tutti i livelli (politico, istituzionale, associazionistico, privato) – il concetto che il suolo libero e il suolo fertile sono beni comuni degli italiani, fondamento di tutte le funzioni ecosistemiche che stanno alla base della vita di ognuno, dai quali si ricavano prima di tutto cibo, salute, sicurezza ambientale e bellezza, un immenso patrimonio culturale collettivo e condiviso, di questi tempi la più grande opportunità economica per la Nazione.



248 SPIAGGE CON BANDIERA BLU 248 SPIAGGE CON BANDIERA BLU data 23/05/2013

248 spiagge con Bandiera Blu. Quest'anno 248 spiagge e 135 località italiane hanno ottenuto la bandiera blu, il riconoscimento da parte della Fee (Foundation for environmental education) ai comuni che per pulizia di acque balneabili e spiagge (di mare e laghi), servizi e gestione sostenibile rispondono ai 14 criteri di tutela ambientale stabiliti e monitorati dalla Fee. Un servizio che permette ai turisti di scegliere i litorali più puliti e meno inquinanti. Un dato in aumento rispetto al 2012 (246 spiagge e 131 località) ma con sempre una forte discrepanza tra le più ecologiche regioni del centro-nord e le più inquinate regioni del sud.



L'ITALIA IN 3D: TOGLIAMOCI GLI OCCHIALINI E GUARDIAMO LA REALTA' L'ITALIA IN 3D: TOGLIAMOCI GLI OCCHIALINI E GUARDIAMO LA REALTA' data 23/05/2013

L'Italia in 3D: togliamoci gli occhialini e guardiamo la realtà.Le convulsioni istituzionali delle ultime settimane hanno lasciato chi aveva voglia di comprenderle, completamente disorientato. Non si riesce a capire come non possa esserci un successore di Napolitano, come l'alleanza miracolata dal porcellum si sia spaccata pochi giorni dopo le elezioni e il suo principale miracolato si sia alleato con quello indicato agli elettori come proprio nemico fino alla settimana prima. Come si possa bocciare figure della propria stessa area presunta, da Rodotà a Prodi, proposti dal movimento



QUATTRO COSE SUL REDDITO DI CITTADINANZA QUATTRO COSE SUL REDDITO DI CITTADINANZA data 23/05/2013

Ne parlano tutti, ma c'è molta confusione su cosa sia e cosa non sia: chi lo vuole, come funziona, quali sono i problemi, spiegato semplice Nelle ultime settimane si è parlato molto del reddito di cittadinanza. Si tratta di un punto presente nei programmi di diverse forze politiche che si sono presentate alle ultime elezioni ed è uno dei 20 punti programmatici fondamentali del Movimento 5 Stelle. Ma su cosa sia effettivamente e quanto costerebbe c’è ancora molta confusione.



RECORD DI CO2, NON SUCCEDEVA DA APPENA TRE MILIONI DI ANNI RECORD DI CO2, NON SUCCEDEVA DA APPENA TRE MILIONI DI ANNI data 23/05/2013

Record di CO2, non succedeva da appena tre milioni di anni. La corsa verso il precipizio del cambiamento climatico sembra non arrestarsi. Mentre le emissioni globali di CO2 hanno raggiunto un livello record di 35,6 miliardi di tonnellate nel 2012 (in crescita del 2,6 % dal 2011), la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera ha superato, nei giorni scorsi, le 400 parti per milione (ppm). Gli scienziati stimano che gli attuali livelli di concentrazione di CO2 in atmosfera furono raggiunti l’ultima volta prima di oggi tra i 3,2 e i 5 milioni di anni fa.



BANDO APERTO PER IL RIC INCUBATION AND ACCELERATION PROGRAMME 2013 BANDO APERTO PER IL RIC INCUBATION AND ACCELERATION PROGRAMME 2013 data 10/05/2013

Bando aperto per il RIC Incubation and Accelerator Programme 2013, promosso da Climate KIC, iniziativa europea sostenuta da EIT - European Institute of Innovation and Technology. Il programma, gestito da Aster, ha l’obiettivo di sviluppare conoscenze e promuovere innovazione in ambiti tematici rilevanti per il cambiamento climatico ed è rivolto a nuove iniziative imprenditoriali provenienti dall'Emilia Romagna. I vincitori avranno accesso a un pacchetto di servizi e premi in denaro per sviluppare il loro progetto d’ impresa.



FERRARA: LA RACCOLTA DIFFERENZIATA HA SUPERATO IL 52% FERRARA: LA RACCOLTA DIFFERENZIATA HA SUPERATO IL 52% data 10/05/2013

Nel 2012 nel Comune di Ferrara la raccolta differenziata ha superato quota 52%, con un aumento quindi di circa 2 punti rispetto all'anno precedente: sono stati raccolti 691 kg pro capite di rifiuti di cui 364 kg in maniera differenziata. Il dato, che conferma un trend in crescita nonostante la diminuita quantità complessiva dei rifiuti a causa della crisi in atto, è emerso nel corso della conferenza stampa in Municipio convocata appunto per presentare il bilancio del recupero dei rifiuti urbani nell'anno appena trascorso.



BALLA AUSTERITY  - ERRORI BANALI ALLA BASE DELLE TEORIE CHE L'HANNO RAFFORZATA BALLA AUSTERITY - ERRORI BANALI ALLA BASE DELLE TEORIE CHE L'HANNO RAFFORZATA data 02/05/2013

È apparso come star nel popolare talkshow di satira politica The Colbert Report. Se l’è meritata davvero questa fama Thomas Herndon, che prepara la sua tesi di Ph.D. alla University of Massachussetts di Amherst. Il premio Nobel dell’economia Paul Krugman gli dà atto di avere «confutato lo studio accademico più autorevole degli ultimi anni». Scoprendovi degli errori banali, imbarazzanti per gli autori. Le vittime di Herndon sono due tra gli economisti più stimati del mondo: Carmen Reinhart e Kenneth Rogoff. Loro due insegnano in una super-università, Harvard, ben più prestigiosa di quella dove studia il 28enne dottorando che li ha messi al tappeto. Rogoff, che è stato economista anche al Fondo monetario internazionale e alla Federal Reserve, insieme con la sua collega Reinhart pubblicò “Growth in a Time of Debt”, una ricerca conclusa proprio quando stava scoppiando la crisi della Grecia.



AFRICA: LA PALMA DA OLIO ASSEDIA IL GABON AFRICA: LA PALMA DA OLIO ASSEDIA IL GABON data 29/04/2013

Un nuovo rapporto pubblicato da Brainforest mette in guardia sugli impatti dell'espansione delle piantagioni di palma da olio e di gomma in Gabon. Lo studio è stato realizzato da Brainforest in collaborazione con FERN e col World Rainforest Muvement. La foresta pluviale si estende sull'85% della superficie del Gabon. Essi ospitano numerose specie, e assicurano i mezzi di vita a oltre circa 300.000 persone, che vivono di piccola caccia, la raccolta, la pesca e di agricoltura di sussistenza.



CANADA: GLI ABORIGENI CONTRO LE COMPAGNIE MINERARIE CANADA: GLI ABORIGENI CONTRO LE COMPAGNIE MINERARIE data 29/04/2013

Il movimento aborigeno Idle No More blocca da giorni l'accesso alla miniera di oro, rame e zinco della HudBay Minerals Inc., una compagnia di Toronto. Obiettivo del movimento è la ri-negoziazione degli accordi minerari. "Siamo vissuti per millenni in queste terre. Non chiediamo terre, abbiamo già il diritto alle nostre terre ancestrali" ha dichiarato Arlen Dumas, capo tradizionale della Nazione Indigena dei Mathias Colomb Cree. La HudBay, che ha estratto per quasi 85 anni nel nord Manitoba da quasi 85 anni, e ha reso noto che non ha intenzione di negoziare con la comunità indigena.



pagina precedente   Pagine totali: 31 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 ]   pagina successiva

Invia le tue news ANNUNCI E PUBBLICITÀ FIORIGIALLI
Hai delle notizie interessanti?       Inviacele subito!       le migliori verranno pubblicate!

Mittente (e-mail)
Testo della news
 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Associazione | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli snc - Via Cassani 32 - 00046 Grottaferrata - P. Iva 07187871004

sviluppo e hosting: OLO - consulenti nel biologico