Oggi non è più chiamata schiavitù,
è chiamata libero mercato
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Associazione | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
     News
Ricerca libera
cerca
anno:
mese:
 

Calendario eventi
dal mese
dall'anno
 

piemonte e val d'aosta lombardia trentino alto adige veneto friuli emilia romagna liguria toscana marche umbria lazio Abbruzzo e molise abbruzzo e Molise campania puglia basilicata calabria sicilia sardegna
BOLOGNA   FIRENZE   MILANO   ROMA   INTERNAZIONALI  


ISCRIVITI alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter, riceverai le novità e le offerte nella tua e-mail


Argomenti
NOTIZIE ED EVENTI
CORSI E SEMINARI
VIAGGI & VACANZE
CONVEGNI - INCONTRI
FIERE E MERCATINI
CONCERTI
MOSTRE D'ARTE
SPETTACOLI
ASSOCIAZIONI E SCUOLE
AZIENDE E NEGOZI
AGRITURISMI
MONDO BIOLOGICO
MEDICINA NATURALE
ECOLOGIA E AMBIENTE
SOCIETA' E SOLIDARIETA'
RICERCA SPIRITUALE
YOGA
ENERGIE RINNOVABILI
BIOEDILIZIA
VIVERE INSIEME
CERCO/OFFRO
SEGNALAZIONI
Cerca per area geografica
ABRUZZO E MOLISE
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
PIEMONTE E VAL D'AOSTA
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO-ALTO ADIGE
UMBRIA
VENETO
BOLOGNA
FIRENZE
MILANO
ROMA
INTERNAZIONALI
Archivio Dossier
5162 News in archivio
pagina precedente   Pagine totali: 54 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 ]   pagina successiva
ECUADOR: LA GUERRA DEGLI INDIGENI AL PETROLIO ECUADOR: LA GUERRA DEGLI INDIGENI AL PETROLIO data 04/02/2013

La comunità ha deciso di rifiutare un'offerta della compagnia petrolifera perché preoccupata per gli effetti a lungo termine dell'attività estrattiva sull'ambiente. Di recente, inoltre, si è saputo che il capovillaggio, senza alcuna autorizzazione, avrebbe firmato per conto suo un contratto che dava il via libera alle prospezioni. Il documento lascia cadere tutte le precedenti offerte di costruire una nuova scuola e garantire agli abitanti del villaggio l'assistenza sanitaria e prevede un indennizzo di appena 40 dollari per ettaro. Ma più dell'80 per cento degli indigeni è contrario alle ricerche petrolifere e pronto a battersi con le armi per salvare paesaggi che ricordano il pianeta "Pandora" di "Avatar".



LA LUNGA BATTAGLIA DEGLI INDIANI CANADESI LA LUNGA BATTAGLIA DEGLI INDIANI CANADESI data 04/02/2013

Per migliaia di anni gli indiani di Grassy Narrows hanno basato la loro vita sulle risorse naturali, preservandole integralmente: 2.500 miglia quadrate di foreste, laghi, fiumi a nord di Kenora, Ontario. Ora le loro foreste sono minacciate dalle compagnie del legno, dall'industria mineraria e dalle dighe. I tradizionali proprietari della foresta vengono cacciati via dai loro territori, i loro fiumi sono avvelenati dal mercurio, la loro forma di vita sradicata. Da dieci anni i Grassy Narrows bloccano i macchinari. La più lunga azione della storia, guidata dai giovani e dalle donne.



SALVIAMO LE FORESTE DALLA SINDROME SVEDESE SALVIAMO LE FORESTE DALLA SINDROME SVEDESE data 04/02/2013

Le foreste svedesi sono all'orlo del collasso. Non perché manchino gli alberi, ma perché le foreste naturali lasciano oramai il passo a monocolture produttive, con poca o nulla ricchezza di biodiversità. Il 75 per cento delle popolazioni di specie minacciate, è in declino. Il taglio a raso delle foreste naturali continua su larga scala. Monocolture e taglio a raso sembrano essere l'unica metodologia di gestione forestale accettata in Svezia.



UNA TIGRE SI AGGIRA A FRANCOFORTE PER SALVARE LE FORESTE PLUVIALI A SUMATRA UNA TIGRE SI AGGIRA A FRANCOFORTE PER SALVARE LE FORESTE PLUVIALI A SUMATRA data 04/02/2013

In occasione della fiera dell'industria cartaria Paper World a Francoforte, la rete ambientalista European Environmental Paper Network (EEPN) European Environmental Paper Network (EEPN) chiede all'industria di non utilizzare carta legata alla deforestazione in Indonesia. Tra gli espositori alla fiera, figura infatti la Asia Pulp & Paper (APP), uno dei più discussi produttori mondiali di carta. La APP è accusata di aver causato la distruzione di oltre due milioni di ettari di foreste pluviali a Sumatra, in Indonesia. L'impresa ora minaccia di espandere la propria produzione con una nuova cartiera con una capacità di 2 milioni di tonnellate annue di pasta di cellulosa, la linea produttiva più grande del mondo, che rischia di accrescere ancora il fabbisogno di fibre della cartiera. E la prima vittima della "tigre asiatica" sono le tigri di Sumatra.



FEBBRAIO E' TEMPO DI FOOD FOREST FEBBRAIO E' TEMPO DI FOOD FOREST data 01/02/2013

Chiamata anche foresta giardino, foresta commestibile e orto-bosco la Food Forest è una coltivazione multiuso e multifunzione in cui trovano collocazione alberi da legno, piante da frutto, erbe medicinali, ortaggi e tanto altro, in sinergia con le piante spontanee e gli animali. La Food Forest può essere realizzata in un angolo del giardino oppure in estensioni di terreno molto ampie, si può anche convertire un bosco o un frutteto già esistente. Il corso aiuterà i partecipanti a progettare, realizzare e gestire una Food Forest; è prevista una parte teorica e una parte di esercitazioni in campo.



CI UNIAMO AL GRUPPO CI UNIAMO AL GRUPPO data 28/01/2013

Un grave lutto ha colpito i nostri amici Astrid (Comitato per l'acqua) e Andrea: è morto Angelo Palladino. Per tanti anni sostituto procuratore della Repubblica a Velletri ha svolto il suo lavoro con grande onestà intellettuale. Attivo anche nel volontariato, si è dedicato per anni al recupero dei tossicodipendenti, dimostrando tutta l’umanità che metteva nel suo delicato lavoro.



PETIZIONE PER FERMARE IL GOVERNO DELL'ECUADOR <BR> CHE HA DECISO DI TRASFORMARE LA FORESTA SULL'ISOLA DI SANI IN AREA DI ESTRAZIONE PETROLIFERA PETIZIONE PER FERMARE IL GOVERNO DELL'ECUADOR
CHE HA DECISO DI TRASFORMARE LA FORESTA SULL'ISOLA DI SANI IN AREA DI ESTRAZIONE PETROLIFERA
data 28/01/2013

La tribù Kichwa sull'isola di Sani in Ecuador ha chiesto il nostro aiuto per fermare il governo che ha deciso di trasformare la foresta in un'area di estrazione petrolifera. Un enorme scandalo nei media globali che spinga il Presidente Correa ad agire secondo i suoi principi ambientalisti potrebbe convincerlo a fare marcia indietro e a fermare la corsa del petrolio in Amazzonia. Firma ora la petizione:



BEPPE GRILLO: INTERVENTO AL MONTE DEI PASCHI DI SIENA BEPPE GRILLO: INTERVENTO AL MONTE DEI PASCHI DI SIENA data 25/01/2013

BEPPE GRILLO: INTERVENTO AL MONTE DEI PASCHI DI SIENAIntervento di Beppe Grillo all'assamblea degli azionisti del Monte dei Paschi di Siena: "Noto innanzitutto l’atmosfera. Se parlate con l’azionista è devastato per il suo investimento, si lamenta e è furioso. Poi vedo una ostentata calma della presidenza, di questi signori che non conosco, ...presumo che ci sia un notaio. Ostentate una calma straordinaria. Io vengo da Genova, come il Dott. Profumo, conosco il Dott. Profumo, la vita che ha fatto, era un ex casellante, lavorava di sera, si è fatto da solo, un uomo molto importante, però è un uomo completamente non adatto a gestire questa situazione perché è indagato di frode fiscale. Questa banca era una banca florida, era una banca straordinaria, nel ‘95 è stata diciamo privatizzata, queste parole che ormai non hanno più assolutamente il significato che avevano, è stati politicizzata, è entrato un partito dentro con una fondazione, nominata da sapete benissimo comuni, regione, provincia, sono entrati questi del PD, ex DS, che ha governato questa regione per 40 anni. Continua...

PIAZZE STRAPIENE PER BEPPE GRILLO PIAZZE STRAPIENE PER BEPPE GRILLO data 25/01/2013

Piazze piene ovunque per Beppe Grillo che con un camper sta girando l'italia  tenendo ogni giorno 2 comizi elettorali per il Movimento 5 Stelle. Sia nei centri grandi che anche nei più piccoli, ovunque le piazze sono stracolme. Per vederle su you tube digitate beppe grillo 2013 oppure collegatevi con LA COSA dove è tramessa una non-stop del Movimento 5 stelle e in streaming alcuni dei suoi interventi nelle piazze italiane. Ancora, ogni giorno sul canale SKY 504 alle 17 in diretta uno dei suoi comizi elettorali.

Che una parte dell'italia stia cambiando? che una parte dei cittadini abbia acquisito la coscienza che questo sistema politico-economico-culturale è marcio? (destre e sinistre comprese) e che per fare qualcosa occorre un cambiamento radicale?

Per chi ben conosce Beppe Grillo e lo ha già ascoltato in varie occasioni risulterà forse più interessante ascoltare alla fine dei suoi interventi le belle parole semplici e chiare e le belle facce dei candidati del Movimento 5 stelle, mai politici di professione ma solo semplici cittadini, spesso giovani e colti, animati da passione autentica di impegno civile.

(redazione FioriGialli)



ALLARME SALUTE: <BR>USA IMMETTONO UN SALMONE MUTANTE ALLARME SALUTE:
USA IMMETTONO UN SALMONE MUTANTE
data 20/01/2013

Gli USA stanno per immettere nel mercato mondiale la prima carne geneticamente modificata: un salmone mutante che potrebbe spazzare via intere popolazioni di salmoni naturali e minacciare la salute dell'uomo: ma possiamo fermarli ora prima che i nostri piatti si riempiano di questi inquietanti pesci Frankenstein. Questo nuovo salmone artificiale cresce due volte più veloce di quello naturale e persino gli scienziati non possono prevedere i suoi effetti a lungo termine sulla salute.



I CROSTACEI PROVANO DOLORE, GLI CHEF RIFLETTANO... I CROSTACEI PROVANO DOLORE, GLI CHEF RIFLETTANO... data 20/01/2013

Notizia Ansa: Crostacei provano dolore, chef riflettano. I loro movimenti prima di finire in pentola non sono riflessi automatici Quando vengono immerse ancora vive nell’acqua bollente le aragoste soffrono, cosi’ come fanno i granchi e gli altri crostacei. La scoperta, pubblicata sul Journal of Experimental Biology, contraddice quanto si e’ creduto finora, ossia che i loro movimenti fossero semplicemente dei riflessi automatici. A dimostrare che, proprio come i mammiferi, i crostacei possono provare ed esprimere un’autentica sofferenza e’ l’esperimento condotto dai biologi Elwood e Barry Magee, dell’irlandese Queen’s School of Biological Sciences.



13 GENNAIO 2013 - VELLETRI (RM)<BR>L'ECONOMIA DELLA FELICITA' <BR>PROIEZIONE E INCONTRO ECOHUB CASTELLI 13 GENNAIO 2013 - VELLETRI (RM)
L'ECONOMIA DELLA FELICITA'
PROIEZIONE E INCONTRO ECOHUB CASTELLI
data 13/01/2013

Domenica 13 Gennaio a Velletri, dalle 17 in poi, presso l'Ass. Cult. Ossigeno (in via S.Biagio snc, la strada del mercato del giovedì, che inizia di fronte al cimitero di Velletri)si terrà un evento con la proiezione dell'importante film documentario L'ECONOMIA DELLA FELICITA' di Helena Norberg Hodge e la presentazione del Progetto EcoHub Castelli Romani. Ingresso a offerta libera. Il film L'Economia della Felicita' del premio nobel alternativo Helena Norberg Hodge riesce a tracciare in modo efficace, una sintesi della globalizzazione e dei suoi problemi e ne individua la soluzione nella riscoperta della comunita' solidale, promuovendo una economia locale e a km.0, con cibo locale, con moneta locale e quanto altro occorre per ricostruire e recuperare il senso di comunità locale.

ISTITUITA LA GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI! ISTITUITA LA GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI! data 08/01/2013

E' stata approvata in via definitiva la legge che norma lo sviluppo degli spazi verdi urbani e che istituisce per il 21 novembre di ogni anno, la "Giornata nazionale degli alberi". La legge prevede per ogni Comune l'obbligo di presentare un 'bilancio arboereo' del proprio territorio e di piantare un albero per ogni nuovo bambino nato, o adottato, comunque residente all'interno del comune stesso. E' previsto inoltre il monitoraggio sistematico, su scala nazionale, degli interventi di ampliamento e miglioramento del patrimonio arboreo e boschivo ed il primo censimento degli alberi monumentali.



AUTOCOSTRUZIONE POST TERREMOTO EMILIA AUTOCOSTRUZIONE POST TERREMOTO EMILIA data 07/01/2013

L'associazione BioEcoServizi sta proponendo nelle zone del terremoto del 2012 un progetto per autocostruzione assistita per alloggi temporanei in bioedilizia smontabili e riutilizzabili una volta dismessi, senza costi particolari. E poi sta raccogliendo adesioni di nuclei familiari interessati ad acquisire e autocostruire l'alloggio e di volontari che affiancheranno gli autocostruttori.



EUROPA E TEST COSMETICI EUROPA E TEST COSMETICI data 07/01/2013

La relazione Alternative (non-animal) Methods for Cosmetics Testing: Current Status and Future Prospects – 2010 dell’Unione Europea, rileva che per la sostituzione completa della sperimentazione animale saranno necessari ancora dieci anni. Il dato, niente affatto positivo, è stato reso noto dell’Europarlamentare italiano Andrea Zanoni (IdV) il quale insiste ora sull’esigenza di non prendere ulteriore tempo. Quello che occorre, ha riferito Zanoni, è un impegno concreto da parte dell’Europa.



GINO STRADA MINISTRO DELLA SALUTE GINO STRADA MINISTRO DELLA SALUTE data 07/01/2013

Un pacifista come Gino Strada, fondatore di Emergency, nel teatrino politico italiano? Non è un augurio che gli facciamo, ma piuttosto una speranza che nutriamo. Le competenze ci sono, l'attitudine a fare bene e il bene anche. Perché allora nessuno gli ha mai chiesto di fare il ministro della Sanità?



C' E' CRISI? NON SI DIREBBE... C' E' CRISI? NON SI DIREBBE... data 28/12/2012

Oltre 2 miliardi di euro. E' la somma per cui le banche italiane hanno fatto da intermediarie per l'esportazione di armamenti. In pratica hanno finanziato e/o incassato per conto di mercanti di morte questa incredibile quantità di soldi. La cifra non lascia indifferenti. Potrebbe bastare la citazione dell'articolo 11 della nostra Costituzione per far accendere un semaforo rosso di fronte a questa consuetudine: “L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.



SE LA TUA BANCA VENDE ARMI, MOLLALA SE LA TUA BANCA VENDE ARMI, MOLLALA data 28/12/2012

L'ultimo numero dell'anno è dedicato, come da tradizione, alle BANCHE ARMATE cioè alle banche che finanziano il mercato delle armi. L'elenco è a disposizione di tutti perché esiste una legge (la 185 del 1990) che obbliga il governo a rendere pubblici i dati sul finanziamento e il commercio delle armi. Tuttavia la lista pubblicata è parziale per due motivi. Riguarda solo le operazioni ufficiali cioè autorizzate dal governo. Nulla sappiamo di operazioni non ufficiali se, come è possibile, ce ne sono. Nella lista compaiono solo i nomi di grandi gruppi bancari che, in anni recenti, hanno monopolizzato il mercato acquisendo molte banche minori o locali. Se la tua banca non c'è, verifica a quale gruppo appartiene e, se è il caso, dille di smettere.



 IL CIBO BIOLOGICO FA VIVERE MEGLIO E PIU' A LUNGO IL CIBO BIOLOGICO FA VIVERE MEGLIO E PIU' A LUNGO data 06/12/2012

Che i prodotti biologici siano più buoni dei convenzionali è un fatto certo. Ma che siano più nutrienti, o meglio più salutari, è un argomento che è stato molto dibattuto negli ultimi mesi e anni. Specie dopo che due rassegne scientifiche sistematiche, una fatta in America e l’altra in Inghilterra, e ampiamente citate in quotidiani e libri di mezzo mondo, hanno mostrato che non ci sarebbero abbastanza studi per affermare che il biologico sia più salutare. Eppure oggi a Roma sono stati presentati i risultati degli studi di nove progetti di ricerca finanziati dal ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che hanno coinvolto il Cnr e il Cra e alcune importanti università italiane, e che mettono in luce il contrario: il cibo biologico è più salutare del convenzionale sotto diversi aspetti.



FERRARA: LA BOLLETTA DI HERA SI TINGE DI VERDE FERRARA: LA BOLLETTA DI HERA SI TINGE DI VERDE data 06/12/2012

Piu' bollette on-line, piu' alberi Scegliere la bolletta on-line invece che quella di carta significa compiere un'azione a favore dell'ambiente, dalla forte valenza ecologica. Hera ha deciso di promuoverne l'utilizzo sull'intero territorio servito con una campagna di sensibilizzazione che coinvolge i clienti e i Comuni e che portera' alla messa a dimora di 2.000 nuovi alberi, contribuendo così alla creazione o allo sviluppo di aree verdi urbane. La campagna è stata presentata lo scorso 28 novembre a Ferrara, alla presenza di Hera e dei Comuni dell'area ferrarese primi firmatari del protocollo di adesione alla campagna: Ferrara e Cento.



pagina precedente   Pagine totali: 54 [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 ]   pagina successiva

Invia le tue news ANNUNCI E PUBBLICITÀ FIORIGIALLI
Hai delle notizie interessanti?       Inviacele subito!       le migliori verranno pubblicate!

Mittente (e-mail)
Testo della news
 
home | Dossier | News ed Eventi | FioriGialli Edizioni | Libreria | Musica & Video | Bazaar | Negozi | Associazione | Newsletter | Ecocredit | Pubblicità | Mappa | contatti  
FioriGialli snc - Via Cassani 32 - 00046 Grottaferrata - P. Iva 07187871004

sviluppo e hosting: OLO - consulenti nel biologico